Una rappresentazione teatrale inedita dove i bambini, coaudiuvati dal maestro Gianluca Guarino e dagli artisti Ramona Pisano e Thieuf Ndiaye, esprimono il proprio dissenso nei confronti di uno Stato così poco attento alle loro richieste... Vogliamo il Teatro a scuola, vorremmo divertirci, evadere, essere liberi. Imparare muovendoci tra­ e sui banchi, insegnateci a scoprire la  vita, la bellezza,  le  relazioni, i rapporti... Atteaverso i nostri litigi e capricci noi apprendiamo! E così tra equivoci e la voglia di andare a comandare si leva un’unica voce...

ONE TWO ONE TWO YOU AND ME!

Ma cos'è questo teatro? Il teatro è passione, il teatro ci fa sentire parte di una famiglia, il teatro è una boccata d'aria fresca, il teatro è l'angelo sceso dal cielo che fa bum... Bum bum e la scena di nove banchi di scuola si trasforma in una galleria 3D di street art, curata dall'artista Ramona Pisano, dove a comandare è la strada e il messaggio dei bambini "We are the future" Una canzone hip
hop con tema natalizio chiude la scena dove i bambini dettano i canoni del: one two... you and me... fratelli, indici di unione, solidarietà e accoglienza. L'associazione Sab kuch Milega insegue ed  espone il suo sogno mettendolo in scena: far diventare il teatro materia curricolare! E l’Istituto Ozanam ha raccolto e fatto proprio quel sogno dando corso al progetto ”Teatro a Scuola alla Sanità” con la voglia di poterlo al più presto aprire al Rione. Seguendo la costante trasformazione della società, il mezzo artistico può, e deve, creare un moderno rapporto di  confronto e scambio partecipativo e inclusivo, da portare in tutte le scuole, per l'educazione alla bellezza e al rispetto del bene comune, per far si che tale realtà, di interesse collettivo, non sia demandata alla  lungimiranza di singoli docenti o dirigenti, ma sia riconosciuta a tutti i livelli dell'istruzione, come già avviene in europa. L'innata complicità tra artisti e bambini è fonte di nuove speranze, il teatro
è la forma d'arte per eccellenza, laboratori creativi generano fiducia e lavoro di squadra per un interesse comune e generativo. Con le sperimentazioni Teatrali Sab kuch Milega, anche  all’Istituto Ozanam tutto è Possibile, basta crederci e non smettere di Sognare.